1. Sto cercando lavoro, posso rivolgermi a voi?

È possibile fissare un appuntamento con un nostro operatore presso gli sportelli dei servizi al lavoro (Torino: via Durandi 13, via XX Settembre22, piazza Fontanesi 5. Moncalieri (TO): via Pininfarina 5. Milano: via Paolo Bassi, 3. Sondrio: via Valeriana, 36), per effettuare un colloquio di orientamento ed eventualmente proseguire con le attività di formazione e accompagnamento all’inserimento lavorativo.


2. Cos’è un tirocinio?

Il tirocinio è una misura formativa di politica attiva, finalizzata a creare un contatto diretto tra un soggetto ospitante e il tirocinante, allo scopo di favorirne l’arricchimento del bagaglio di conoscenze, l’acquisizione di competenze professionali e l’inserimento o il reinserimento lavorativo.


3. Quali tipologie di tirocinio esistono?

Esistono varie tipologie di tirocini: curriculari, formativi e orientamento, inserimento/reinserimento, tirocini rivolti a disabili, svantaggiati e particolarmente svantaggiati, tirocini estivi. Contatta Immaginazione e Lavoro per i dettagli sulle varie tipologie di tirocini.

4. Chi può partecipare ai tirocini?

Le persone con un’età minima di 16 anni che abbiano una delle seguenti caratteristiche: inoccupati frequentanti percorsi formativi di II e III ciclo, soggetti non occupati, entro 12 mesi dal conseguimento del titolo di studio, inoccupati/disoccupati/sospesi in regime di CIG/ mobilità, disabili, svantaggiati,particolarmente svantaggiati non occupati, studenti iscritti regolarmente ad un istituto scolastico e formativo di ogni ordine e grado e studenti iscritti regolarmente all’Università.


5. Quali sono i soggetti coinvolti nel tirocinio?

I soggetti per la realizzazione di un tirocinio sono tre:
– Il soggetto promotore
– Il soggetto ospitante (datore di lavoro pubblico o privato)
– Il tirocinante


6. Relativamente ai tirocini formativi e di orientamento e inserimento/reinserimento quali sono i soggetti ospitanti?

I datori di lavoro possono ospitare tirocinanti, in relazione al numero di dipendenti a tempo indeterminato, a tempo determinato superiore a sei mesi, in proporzione al periodo contrattuale di
riferimento, assunti con contratto stagionale di durata non inferiore a tre mesi, nonché soci e/o familiari coadiuvanti inseriti nell’impresa, nei limiti di seguito indicati:
a) datori di lavoro senza dipendenti, ivi compresi gli imprenditori e i liberi professionisti, operanti
in qualsiasi settore di attività ad eccezione del lavoro domestico, un tirocinante;
b) le unità operative con non più di cinque dipendenti, un tirocinante;
c) le unità operative con un numero di dipendenti compreso tra sei e venti, non più di due tirocinanti
contemporaneamente;
d) le unità operative con ventuno o più dipendenti, tirocinanti in misura non superiore al dieci per cento
dei suddetti dipendenti contemporaneamente, con arrotondamento all’unità superiore.


7. Quanto possono durare i tirocini?

La durata dei tirocini formativi e di orientamento o di inserimento e reinserimento al lavoro non può essere superiore a sei mesi proroghe comprese.
Specifiche deroghe regolano la durata dei tirocini in favore di persone svantaggiate, persone particolarmente svantaggiate e persone disabili.


8. I tirocinanti hanno diritto ad un’ indennità di partecipazione?

Sulla base di quanto previsto dall’art 1, commi 34-36 della L. 92/2012 deve essere corrisposta al tirocinante un’indennità per la partecipazione al tirocinio. Si ritiene congrua un’indennità di partecipazione minima mensile di € 300,00 lordi corrispondente all’impegno massimo di 20 ore settimanali. Tale importo aumenta proporzionalmente in relazione all’impegno del tirocinante fino a un massimo di 40 ore settimanali, in coerenza con gli obiettivi del progetto formativo, corrispondente a un’indennità di partecipazione minima mensile pari a € 600,00 lordi. Nel caso di tirocini in favore di lavoratori sospesi o comunque percettori di forme di sostegno al reddito, in quanto fruitori di ammortizzatori sociali, l’indennità di partecipazione non viene corrisposta. Per questi lavoratori il soggetto ospitante è tenuto a riconoscere il rimborso delle spese sostenute per vitto e trasporto su mezzo pubblico, a fronte della presentazione degli appositi giustificativi.


9. Aziende e tirocinanti a chi possono rivolgersi?

Contatta i nostri sportelli dei servizi al lavoro:
IMMAGINAZIONE E LAVORO Via Durandi, 13 – Torino c/o Piazza dei Mestieri, tel. 011/19709600,
e-mail: servizilavoro@immaginazioneelavoro.it
IMMAGINAZIONE E LAVORO Via Durandi, 9 – Torino, tel. 011/19709600,
e-mail: servizilavoro@immaginazioneelavoro.it
IMMAGINAZIONE E LAVORO Via XX Settembre, 22 – Torino, tel. 011/5620017,
e-mail: servizilavoro@immaginazioneelavoro.it
IMMAGINAZIONE E LAVORO Piazza Fontanesi, 5 – Torino, tel. 011/8128437,
e-mail: servizilavoro@immaginazioneelavoro.it
IMMAGINAZIONE E LAVORO Via Pininfarina, 5 – Moncalieri (TO), tel. 011/0868978,
e-mail: servizilavoro@immaginazioneelavoro.it
IMMAGINAZIONE E LAVORO Via Paolo Bassi, 3  – Milano, tel. 02/89454684,
e-mail: servizilavoro_milano@immaginazioneelavoro.it
IMMAGINAZIONE E LAVORO Via Valeriana, 36 – Sondrio, tel. 0342 358691,
e-mail: info_sondrio@immaginazioneelavoro.it

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni ed eventualmente negare il consenso all'installazione di qualunque cookie, consulta la nostra cookie policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close